In veritas...vino! | Camaleonte
263
post-template-default,single,single-post,postid-263,single-format-standard,bridge-core-2.1.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-20.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive
 

In veritas…vino!

In veritas…vino!

Tranquilli, sappiamo che si dice “in vino veritas”, non ci siamo BEVUTI il cervello… stavamo solo ragionando su un dualismo enologico: ITALIA VS FRANCIA.
Questo argomento ci tocca da vicino perché nella nostra carta vini sono presenti 90 etichette e ci sono sia vini italiani che francesi. Qual è quello perfetto?

Senza entrare troppo nel dettaglio potremmo fare un distinguo sui princìpi cardine che regolano i due metodi.
I vini francesi sono sinonimo di tradizione. Sono studiati a livello tecnico in scuole rinomate, nascono da uve pregiate proveniente da territori d’eccellenza e subiscono processi di vinificazione raffinati. Sono precisi e di classe.
I vini italiani sono sinonimo di sperimentazione. Sono artigianali perché legati indissolubilmente al lavoro manuale in vigna, provengono da un territorio genuino e ricco che fa nascere produzioni esclusive e al contempo mai scontate. Sono geniali e conviviali.

Forse già così potreste ritrovarvi più affini a uno o all’altro, oppure questa breve panoramica vi ha rimescolato le certezze, o vi ha semplicemente fatto venire sete…. In ogni caso vi invitiamo a testare, trovare o riscoprire tale affinità assaggiando la nostra selezione.

Qual è dunque il vino perfetto? La perfezione è legata allo scopo a cui è destinata una cosa. Lasciatevi consigliare sugli abbinamenti giusti e troverete la perfezione. Non importerà più che lingua parla quel vino, se francese o italiano, perché la cosa che vi rimarrà in bocca sarà solo una: in veritas, vino.

No Comments

Post A Comment

WhatsApp chat